Cos’è l’O.T.I. Ordine Tradizionale Iniziatico?

L’O.T.I. Ordine Tradizionale Iniziatico è una Società iniziatica che affonda le sue radici negli antichi Misteri e nelle antiche Società iniziatiche nate sin dalla notte dei tempi. Esso è emanato dal S.O.E. Supremo Ordine Egizio, antichissimo Ordine spirituale segreto, attualmente sedente in Bruxelles.

– Cosa vuol dire per noi Iniziazione?

Vuol dire ricevere l’imput energetico trasmesso per via Tradizionale che permette all’uomo di ricostituirsi Uomo consapevole, utilizzando gli strumenti esteriori dei simboli e dei riti che riaccendono, per analogia, i corrispondenti interiori.
– Che differenza c’è per noi tra via iniziatica e via mistica (religiosa)?
La via mistica ti porta ad adorare, per esempio, un Angelo; la via iniziatica ti porta a trasformarti in un Angelo. La via mistica ha un Dio esterno, la via iniziatica ha un Dio interno da rivivificare.

– A quale domande risponde la via iniziatica?

La via iniziatica risponde alle domande: “da dove veniamo, chi siamo, dove andiamo ?”, senza lanciare dogmi, ma gradualmente offrendo strumenti di sperimentazione e di conoscenza REALI, anche se a volte si può trattare di una realtà superiore.
− Alla prima domanda, “da dove veniamo?”, la Via iniziatica ci darà strumenti per avere una visione consapevole sapiente e gnostica della nostra discendenza non umana, ma non per questo astratta, come rappresentano per semplificazione le religioni. Questa visione consapevole verrà dalla graduale conquista, per intuizione, conferma o svelamento di Segreti e documenti antichissimi conservati nei secoli dalle società iniziatiche e confluiti in una delle ultime autentiche Catene vive in occidente, che è la nostra.
− Alla seconda domanda, “chi siamo?”, la Via iniziatica risponde con un lavoro profondo su sé stessi, secondo il detto socratico “conosci te stesso” che per analogia ci porterà a conoscere l’intero universo, come dalle parole del grande Sapiente egizio Ermete Trismegisto “Quello che è in alto è in basso e quello che è in basso è in alto, per le meraviglie della cosa una”. Questo vuol dire che il macrocosmo si riflette nel microcosmo e viceversa, così come la scienza ci dimostra continuamente (una stella con le orbite dei suoi pianeti e un atomo sono strutture analoghe ed identificabili).
− Alla terza domanda, “dove andiamo?”, la nostra Via iniziatica risponde (oltre che con i Segreti custoditi dai massimi gradi) con la progettualità di un’ azione condotta dagli individui Illuminati, in quanto Iniziati, nella società, secondo i sacri principi che accomunano gli Iniziati veri, che sono regolati da una Gnosi Tradizionale. In merito al grande terrore dell’uomo, la morte, non si vogliono dare risposte fideistiche, ma si daranno strumenti che nel procedere dei gradi porteranno a segnali su cui ciascuno eserciterà la propria coscienza.

Caratteristiche fondamentali richieste a chi aspira a far parte del nostro Ordine iniziatico sono: il libero pensiero, la segretezza totale su quello che si apprende (a certi livelli divulgare un segreto appreso potrebbe non essere positivo per chi non è preparato ad apprenderlo), la fedeltà ai principi e ai giuramenti, il rispetto delle leggi dello Stato, la rettitudine sociale (si parla di principi etici, non di morale spicciola), il rispetto delle gerarchie, la presenza alle tornate (riunioni) salvo giustificazioni per importanti motivi, la solidarietà e la comunione con gli altri Fratelli, senza che ciò crei danneggiamenti ad altri, la libertà di pensiero rispetto a dogmi religiosi e politici.

IL NOSTRO ORDINE

L’O.T.I. nasce per volontà ed emanazione del S.O.E. – Supremo Ordine Egizio – , e dall’esigenza di costituire un gruppo iniziatico altamente riservato, sceltissimo, di difficile accesso, affinché la purezza dei nostri Ideali e della Discendenza iniziatica sia garantita in tempi di caduta a precipizio dei principi dell’Etica e del Sacro, soprattutto nelle sedicenti Organizzazioni iniziatiche.
Al nostro Ordine hanno aderito e aderiscono grandi nomi della cultura, della politica e della società civile, così come semplici cittadini con le giuste qualificazioni, con la garanzia della riservatezza e dell’operatività nella salvaguardia dei Sacri principi di giustizia, solidarietà, ricerca del Giusto, senza disdegnare il profitto, laddove è frutto dell’impegno, della non prevaricazione e di un progetto utile alla collettività. In questo senso la solidarietà e la fratellanza sono la conseguenza di un’unione tra persone che credono laicamente nel Progresso per la comunità, e quindi è netta la nostra preferenza, nella scelta delle personalità da ammettere, di individualità cercate tra persone sicure, che non possono tradire né operare in direzioni opposte ai principi condivisi. Per questo esistono una serie di precauzioni che fanno parte della prassi inderogabile del nostro Ordine.L’O.T.I. usufruisce attualmente di ca. quaranta riconoscimenti internazionali,in espansione grazie al riconoscimento del S.O.E.

LA LOGGIA MADRE DI SAN GIOVANNI BATTISTA ALLO ZENIT DI ROMA.

È di fatto la Gran Loggia Generale dell’Ordine. Questo anche grazie al riconoscimento del “Supremo Ordine Egizio”, con Bolla 715/2013, Ordine Segreto e Spirituale, con sede a Bruxelles, che riconosce una sola Loggia Madre o Ordine Tradizionale per nazione aderente all’ONU. Per l’Italia ha ampliato il Suo riconoscimento all’intero O.T.I. La Loggia Madre è l’organo irradiato dal S.O.E. e a cui è stata affidata la regolarità dell’O.T.I. di cui ne garantisce il rispetto dell’autorità. Essendo in partenza una Loggia Madre, cioè una struttura autonoma da cui nascono altre Officine da essa gemmate, sono sinora sotto la sua responsabilità rituale diretta, le Logge Spirituali di San Giovanni. Sono operanti attualmente la Loggia Spirituale di San Giovanni d’Abruzzo, la Loggia Spirituale di San Giovanni di Lombardia, la Loggia Spirituale di San Giovanni del Lazio. Le altre Logge aderenti all’Ordine O.T.I., devono acquisire rituali (Arcana arcanorum) ed insegne dell’Ordine, salvo dispense speciali. L’appartenenza all’O.T.I. porta con sé il Riconoscimento Universale del Supremo Ordine Egizio.

Il S.O.E. ha irradiato l’O.T.I., affidandolo alla Loggia Madre di San Giovanni Battista, per le ragioni suddette di trasparenza e serietà, non facilmente riscontrabili nei gruppi italiani. Lavora secondo gli Antichi Rituali, emanati nel 1805 dall’ “Arcana arcanorum” (Scala di Napoli) a lei sola, alle sue gemmazioni e alle Logge aderenti all’O.T.I. concessi in uso, secondo i Tre Gradi dell’Ordine, rituali da celebrarsi con rigore, precisione e impegno, pur nella tolleranza che l’Amore fraterno prevede per chi erra in buona fede, che comunque non potrà mai, senza eccezioni e deroghe, trasformarsi in complicità nei confronti di eventuali reati.
L’O.T.I., pur essendo fondamentalmente un Ordine misto, non proibisce creazioni di Logge solo maschili o solo femminili. Per queste ultime il S.O.E. sta approntando un rituale apposito per l’Ordine di natura isiaca, elaborato dall’Arcana arcanorum, Sua emanazione.

L’Ordine, tramite la Loggia Madre di San Giovanni Battista, che ne ha avuto l’ordine dal S.O.E., è custode di alcune straordinarie plurimillenarie Reliquie tramandate.

Sacre Reliquie che infondono alla Catena dell’intero O.T.I. una potenza spirituale e una sacralità uniche e ricercatissime. Per questo l’adesione alle Officine deve essere altamente difficile. I vertici compiono indagini sulla rettitudine del candidato, lo esaminano, anche nei modi non tradizionali, ma in quelli iniziatici, sulla sua purezza d’intenti, sulla sua capacità di custodire i segreti, e sulla sua capacità di fare gruppo.

L’O.T.I. e la Sua Loggia Madre, non vogliono che il potente lavoro iniziatico rimanga esclusivamente chiuso tra le mura del Tempio e nel proprio cuore (cosa pur pregevole), ma vuole operare nel mondo, così come ha sempre fatto l’alta Via iniziatica, al fine di realizzare progetti profani giusti e perfetti, per migliorare il mondo così come nelle cose piccole, tanto in quelle grandi. Già due progetti sono nella fucina dell’O.T.I., di carattere artistico, culturale e solidale.

Ma, attenzione, non è un Ordine di soli intellettuali e uomini di cultura, cosa che mai vorremmo: qualsiasi progetto ha bisogno di ogni supporto nei vari campi operativi. Progetti futuri potranno anche essere di tutt’altra natura, con ogni componente delle Logge dell’O.T.I. che parteciperà mettendo a disposizione le proprie competenze e le proprie conoscenze. Parliamo sempre di progetti condivisi dalla maggioranza, dove una minoranza consapevole, una volta approvato il progetto, si adeguerà e collaborerà, secondo i veri principi della Democrazia Illuminata, che proprio l’Alta Via iniziatica ha diffuso in ogni periodo storico, nel mondo.

CONCLUSIONI

Noi, anche nei rapporti interpersonali, ci adeguiamo a questi due motti: “Fa che un Fratello non debba chiedere mai e parimenti fa che un Fratello non sia costretto a rifiutare mai”; “Io non condivido nulla di quello che dici, ma sono pronto a dare la vita affinché tu possa esprimerlo liberamente”.
Per giungere ad operare nel mondo, però, bisogna coltivare, con il massimo impegno, la propria crescita interiore. Solo con donne e uomini nuovi, rinnovati e rinforzati nell’anima, solo con dei “Rinati” grazie alla Luce dell’Iniziazione e grazie agli strumenti che la corretta partecipazione al Rito dà, potremo realizzare i nostri progetti all’interno e all’esterno di noi stessi.